Oliveto Lucano: Un Viaggio Tra Storia, Cultura e Natura

Francesco Centorrino

Oliveto Lucano

Sei alla ricerca di un tranquillo rifugio tra le bellezze della Basilicata in provincia di Matera? Oliveto Lucano, un piccolo centro situato nei pressi del Monte Croccia, potrebbe essere la destinazione perfetta per te. Con le sue antiche tradizioni, le specialità culinarie e le meraviglie naturali del Parco Regionale di Gallipoli Cognato – Piccole Dolomiti Lucane, Oliveto Lucano offre un’esperienza indimenticabile. In questo articolo, esploreremo i punti salienti di questa incantevole località, evidenziando ciò che la rende così unica.

1. Passeggiare nel Centro Storico di Oliveto Lucano

Niente ti avvicinerà alla tranquillità di Oliveto Lucano come una passeggiata nel suo affascinante centro storico. Questo labirinto di stradine strette, case in pietra locale e portoni decorati, noti come i “Portoni di Bacco,” è un luogo dove la storia prende vita. Questi portoni, creati dai maestri d’ascia nell’Ottocento e all’inizio del Novecento, conducono alle cantine e sono opere d’arte a sé stanti.

2. Visitare la Chiesa Madre di Oliveto Lucano

La chiesa madre di Oliveto Lucano, dedicata a Maria SS. delle Grazie, domina il paese con il suo stile romanico. Costruita nel 1572, la chiesa conserva altari in lamine di bronzo e una preziosa pala raffigurante la Madonna delle Grazie con bambino, attribuita a Decio Tramontano, un rinomato artista napoletano del 1596. Questa chiesa è un luogo di rara bellezza e spiritualità.

3. Scoprire la Produzione di Olio

Oliveto Lucano è famoso per il suo olio extravergine di oliva di alta qualità. Nel Palazzo Sica, restaurato negli anni ’80, puoi scoprire la tradizione olearia del paese. Il piano terra ospita un antico frantoio con macina in pietra e tre diverse presse in pietra, legno e ferro, che rappresentano l’evoluzione delle tecniche di spremitura delle olive nel corso della storia.

4. Visitare il Sito Archeologico di Monte Croccia

Sulla cima del Monte Croccia, a 1049 metri di altitudine, si trovano i resti di un’antica città lucana risalente al VIII-IV secolo a.C. Scoperto alla fine dell’Ottocento, questo sito archeologico include impressionanti mura di cinta realizzate con grossi blocchi di arenaria squadrati. È un luogo ideale per immergersi nella storia della regione.

5. Ammirare il Sito Megalitico Petre de la Mola

A circa 200 metri dall’ingresso dell’insediamento di Monte Croccia si trova il complesso megalitico Petre de la Mola. Questo intrigante sito potrebbe essere stato utilizzato come calendario astronomico di pietra durante l’età del Bronzo. La sua importanza è confermata dal fenomeno del solstizio d’inverno, in cui il sole si incastra nelle mura del megalite, osservabile il 21 dicembre.

6. Assistere alla Festa del Maggio

Oliveto Lucano è uno dei pochi luoghi in cui si celebra ancora il rito ancestrale del matrimonio tra gli alberi. La festa del Maggio, che si svolge ogni anno dal 10 al 12 agosto, è dedicata al patrono San Cipriano ed è un evento unico che fonde sacro e profano. Gli alberi vengono selezionati nei mesi precedenti, trasportati in località Piana Torcigliana, e “sposati” durante un’atmosfera festosa.

7. Partecipare alla Festa di Primavera ad Oliveto Lucano

Il 25 aprile, Oliveto Lucano si anima con la Festa di Primavera, un concorso organizzato dalla Pro Loco per celebrare le prelibatezze locali. Questa festa mette in mostra le ficazzole, tipiche torte pasquali, i panierini e le bamboline, opere d’arte culinarie che rappresentano la creatività e la tradizione del luogo.

8. Divertirsi alla Notte dei Forni

Oliveto Lucano è famosa per i suoi numerosi forni a legna, testimonianze preziose del passato. La Notte dei Forni, che si tiene ogni 18 agosto, offre l’opportunità di gustare prodotti tipici cucinati nei forni del centro storico, il tutto accompagnato da musica popolare e spettacoli folkloristici.

9. Scoprire l’Artigianato Locale

Il borgo di Oliveto Lucano ospita diverse antiche tradizioni artigianali, tra cui l’intaglio del legno e lo squadrato. Le cucchiàre intagliate a mano sono particolarmente famose, decorate con figure geometriche lungo il manico e realizzate da un unico pezzo di legno.

10. Esplorare il Parco di Gallipoli Cognato

Oliveto Lucano è la base perfetta per esplorare il Parco Regionale di Gallipoli Cognato – Piccole Dolomiti Lucane. Con una vasta foresta, dorsali di roccia arenacea e una ricca flora e fauna, questo parco offre infinite opportunità per gli amanti della natura e delle attività all’aperto.

Oliveto Lucano è molto più di un semplice borgo, è un tesoro di storia, cultura e bellezze naturali che attende di essere scoperto. Sia che tu sia interessato alla storia antica, alla gastronomia locale o all’esplorazione della natura, Oliveto Lucano ha qualcosa da offrire a tutti. Planifica il tuo viaggio e immergiti in questa esperienza unica!

Rispondi