Missanello: Un Viaggio nel Cuore della Valle d’Agri

Francesco Centorrino

Missanello

Missanello, un piccolissimo borgo di 480 abitanti in provincia di Potenza, sorge a 604 metri di altitudine nel suggestivo contesto naturale della Valle d’Agri, in Basilicata. Questo incantevole paese, arroccato su un’altura che domina il paesaggio circostante, è celebre per il suo castello medievale e la sua atmosfera serena. Ma c’è molto di più da scoprire in questo gioiello nascosto della Basilicata. In questo articolo, esploreremo le meraviglie di Missanello, dai suoi tesori storici alle delizie culinarie.

Missanello: Alla Scoperta del Centro Storico

Ecco un consiglio per iniziare la vostra visita a Missanello: calzate le scarpe comode e immergetevi nel cuore del piccolo ma caratteristico centro storico del paese. Tra le viuzze, le piazzette e le case antiche, potrete ammirare diverse strutture storiche che raccontano la storia di Missanello. Tra queste, spicca il palazzo della famiglia Alianelli, che appartenne a Carlo Alianello, saggista, sceneggiatore e capostipite del revisionismo del Risorgimento. Altre attrazioni includono la Torre dell’Orologio e le affascinanti chiese di San Rocco e San Nicola Magno.

La Maestosa Chiesa di San Nicola Magno

Nel panorama delle architetture religiose di Missanello, la chiesa di San Nicola Magno emerge come una gemma preziosa. Questa chiesa madre del borgo fu costruita nel XII secolo e successivamente modificata nel XV secolo. La sua facciata minimalista all’esterno cela al suo interno opere d’arte di grande valore, tra cui una statua in legno del santo a cui è dedicata la chiesa, risalente al 1300, una scultura in legno della Madonna con il bambino e un dipinto su tela raffigurante Sant’Antonio.

Panorami Incantevoli dal Piazzale Belvedere

Grazie alla sua posizione elevata sul colle, Missanello offre panorami mozzafiato sulla Valle d’Agri e sulle campagne circostanti. Per ammirare questa vista spettacolare, dirigetevi verso il Piazzale Belvedere. Questa terrazza panoramica, simile a un piccolo anfiteatro naturale, è il luogo ideale per catturare fotografie indimenticabili o semplicemente per immergersi nella serenità di Missanello e della sua natura circostante.

L’Antico Castello di Missanello

Sulla cima del colle, il castello medievale di Missanello domina l’orizzonte. Il primo documento che menziona l’esistenza di questo castello risale al 1154, ed è stato abitato nel Cinquecento dal signore feudo costituito da Missanello, Gallicchio e Castiglione. Nel corso dei secoli, il castello passò nelle mani dei frati minori di San Francesco e, successivamente, venne condiviso tra il comune e il barone Lentini. Questa affascinante storia è commemorata da una lapide situata all’interno del castello.

L’Elisir di Missanello: Olio Extravergine d’Oliva

Missanello è rinomata per la produzione di olio extravergine di oliva di alta qualità, ottenuto dall’oliva majatica. Potete degustare e acquistare questo pregiato olio presso l’Oleificio Mario Giuseppe Claps, un’azienda che ha tramandato una tradizione familiare di quattro generazioni. Con un impianto moderno che utilizza la spremitura a freddo, questa azienda produce un olio dal sapore dolce e mediamente fruttato, perfetto per una varietà di ricette e per essere gustato su pane fresco. Oltre alla produzione di olio, l’azienda si dedica anche all’allevamento di ovini e alla coltivazione di grano duro e altri cereali.

Sapori Locali e Delizie Gastronomiche

Per assaporare la deliziosa cucina di Missanello, potete fare una breve gita a Villa Argenzio, situata a soli 3,4 km dal borgo. Questa struttura moderna immersa in un giardino rigoglioso offre una varietà di menu che spaziano dalla cucina tradizionale a quella a base di pesce. I piatti includono un ricco antipasto di prodotti tipici del Parco della Val d’Agri, primi piatti tradizionali e una grigliata mista di carne o pesce freschissimo. Villa Argenzio è un luogo ideale per sperimentare i sapori locali e la cucina di alta qualità.

Palazzo Alianelli: Una Dimora di Cultura e Storia

Uno dei gioielli architettonici di Missanello è Palazzo Alianelli, dimora della famiglia Alianelli di magistrati, politici e luminari della cultura, tra cui Carlo Alianello, noto autore del romanzo storico “L’eredità della Priora”. La famiglia Alianelli ha radici profonde a Missanello, come dimostra una targa appesa alle pareti della dimora che commemora Nicola Alianelli, nato proprio nel borgo.

Palazzo De Petrocellis-Claps: Un’Evoluzione Storica

Un’altra testimonianza dell’importanza storica di Missanello è Palazzo De Petrocellis-Claps, risalente al XVIII secolo. Questo edificio, originariamente appartenuto alla famiglia De Petrocellis, è stato il punto di riferimento economico, civile e culturale del paese. L’edificio, costruito su un nucleo cinquecentesco, presenta quattro ingressi ed è il cuore pulsante del centro di Missanello.

Un’Escursione nella Murgia di Sant’Oronzo

A soli 6 km da Missanello si trova la Murgia di Sant’Oronzo, un prezioso monumento naturale situato nel comune di Gallicchio. Questo luogo offre panorami spettacolari grazie ai maestosi pinnacoli conglomeratici alti più di 100 metri, formatisi nel corso dei secoli a causa dell’erosione del Fiume Agri. Inoltre, l’azione dell’acqua e del vento ha creato una spettacolare gola che forma un suggestivo canyon.

Birdwatching al Capanno del Tiranno

Sempre nella zona della Murgia di Sant’Oronzo, si trova il Capanno del Tiranno, un luogo ideale per praticare il birdwatching e la fotografia naturalistica di specie di avifauna rare ed in via d’estinzione. Questa struttura è progettata per mimetizzarsi nell’ambiente circostante e permette di osservare gli animali selvatici in modo discreto e rispettoso. Con un po’ di pazienza, potrete avvistare specie come il nibbio, il grifone, il capovaccaio, ma anche volpi, cinghiali e lupi.

Missanello è un luogo straordinario che offre una combinazione unica di bellezze naturali, storia affascinante e delizie gastronomiche. Pianificate una visita a questo incantevole borgo per scoprire tutto ciò che ha da offrire.

Rispondi