Latronico: Alla Scoperta del Borgo Lucano

Francesco Centorrino

Latronico

Latronico, incastonato tra la bellezza naturale della Valle del Sinni e l’imponente Monte Alpi, è un tranquillo borgo lucano in provincia di Potenza con circa 4.500 abitanti. Diviso in tre centri abitati – Latronico centro, Agromonte Magnano e Agromonte Mileo – è noto per le sue Terme Lucane e per la singolare tecnica di ricamo chiamata il “Puntino ad Ago”. In questo articolo, esploreremo le gemme nascoste di Latronico e tutto ciò che questo affascinante borgo ha da offrire.

Museo Mula+: Svelare la Storia di Latronico

Uno dei punti focali della visita a Latronico è il Museo Mula+. Questo complesso museale è dedicato a narrare la storia del paese attraverso varie esposizioni. Il Museo Civico Archeologico offre uno sguardo in profondità sui reperti che spaziano dalla preistoria alla dominazione greca. Nel Museo delle Arti dei Mestieri e della Civiltà Contadina, sono esposti oltre 780 attrezzi da lavoro tradizionali, testimonianza della vita contadina e degli antichi mestieri. Il Museo del Termalismo approfondisce la tradizione termale del luogo, mentre la Biblioteca Comunale offre una vasta collezione di circa 5.000 titoli.

Il Benessere delle Terme Lucane

Latronico vanta una lunga tradizione termale, che si può scoprire presso le Terme di Latronico. Da maggio a ottobre, è possibile godere delle benefiche acque bicarbonato solfato calcica e bicarbonato calcica sulfurea. La struttura offre non solo cure mediche ma anche pacchetti giornalieri per percorsi rilassanti, tonificanti e rigeneranti, massaggi e fangoterapia.

Passeggiare nel Cuore del Centro Storico di Latronico

Il centro storico di Latronico, con le sue strade tortuose e i portali scolpiti, merita sicuramente una visita. Lungo il percorso, potrete ammirare la Basilica Pontificia Minore di Sant’Egidio Abate, dedicata al santo patrono del paese, festeggiato ogni 1° settembre. I palazzi nobiliari, come Palazzo Arceri, con il suo cortile interno e il portale adornato da stemmi e volute, testimoniano l’antica arte della lavorazione della pietra locale.

I Percorsi delle “Cose Cuselle”

La Pro Loco Latronico ha creato un’originale attrazione lungo le strade del borgo. Durante una passeggiata, noterete quadri in ceramica dipinti a mano da artisti locali che raffigurano le “Cose Cuselle”, antichi indovinelli e scioglilingua dialettali del paese, tramandati oralmente nel corso degli anni. Questo percorso unico comprende oltre 100 installazioni che saranno progressivamente aggiunte nel tempo.

Arte Contemporanea con Earth Cinema

All’interno del Parco delle Terme Lucane, troverete un’opera d’arte suggestiva realizzata da Anish Kapoor, uno dei principali artisti contemporanei. Si tratta di Earth Cinema – Cinema della Terra, un taglio profondo di 45 metri nella collina che ha lo scopo di connettere il visitatore con la terra. L’opera fa parte del progetto “Arte Pollino”, che unisce contemporaneità, estetica e valorizzazione del paesaggio.

Il Progetto “A Cielo Aperto” a Latronico

Passeggiando per le vie di Latronico, potreste imbattervi in opere d’arte moderna grazie al progetto “A Cielo Aperto”, curato dall’Associazione Vincenzo De Luca. Gli artisti vengono invitati a risiedere a Latronico per un periodo e creano opere d’arte permanenti all’aperto. Questo progetto ha coinvolto artisti come Giovanni Giacoia, Bianco-Valente, Pietro Gaglianò, Fabio Perletta e Renato Grieco dal 2008.

Escursione sul Monte Alpi

Tra il Monte Alpi e il Parco del Pollino, Latronico offre numerose opportunità per attività all’aria aperta. Il Monte Alpi è ideale per escursioni, con circa 1.000 esemplari di pino loricato cresciuti tra le rocce a un’altitudine compresa tra 1.200 e 1.700 metri. Gli esperti arrampicatori organizzano percorsi alpinistici che vi permetteranno di ammirare la bellezza del paesaggio.

Riserva dei Cervi e il Bosco Magnano

Dall’abitato di Agromonte, potete dirigervi verso la Riserva Orientata dei Cervi attraversando la fitta faggeta di Bosco Magnano. Qui potrete avvistare cervi e persino lo Sciurus meridionalis, il rarissimo scoiattolo nero. Questa zona è anche famosa per la raccolta di funghi e castagne durante l’autunno.

L’Arte del Puntino ad Ago

Latronico è rinomato per il suo antico mestiere del Puntino ad Ago, una tecnica di ricamo complessa tramandata dalle merlettaie locali. Quest’arte è preservata grazie all’Associazione culturale Il Tassello, che si impegna a preservare questa tradizione unica. Oggi è possibile ammirare queste opere minuziose al Museo del Puntino ad Ago in via Roma.

Relax nel Parco delle Terme

Dopo aver esplorato tutte le meraviglie di Latronico, concedetevi un po’ di relax nel vasto Parco delle Terme. Questo spazio verde offre alberi, sentieri e giochi d’acqua incantevoli, insieme a una cascata che rende il parco ancora più suggestivo. È il luogo perfetto per staccare la spina e rigenerarsi a contatto con la natura.

In conclusione, Latronico è un vero gioiello nel cuore della Basilicata, ricco di storia, arte, bellezze naturali e tradizioni uniche. Una visita a questo affascinante borgo lucano vi lascerà con ricordi indimenticabili e un profondo apprezzamento per la sua autenticità.

Rispondi