Una guida dettagliata alle 10 cose da fare e vedere a Paterno

Francesco Centorrino

Paterno

Prima di leggere questo articolo ti proponiamo alcuni articoli interessanti scelti da noi relativi alla BASILICATA e alla LUCANIA.

Paterno è un incantevole borgo collinare situato a 640 metri di altitudine, immerso nel suggestivo contesto del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese. Le sue origini affondano nel XII-XI secolo a.C., quando i pastori transumanti della cultura appenninica abitavano queste terre. Oggi, con una popolazione di circa 3.000 abitanti, Paterno è un comune autonomo in provincia di Potenza, staccatosi da Marsico Nuovo nel 1973.

1. Scoprire il centro storico di Paterno

Il centro storico di Paterno è un vero gioiello da esplorare. Potete iniziare una piacevole passeggiata tra i suoi vicoli, piazze, archi e giardini, alla scoperta dei principali luoghi di culto del paese. Tra questi, spiccano la Chiesa di San Rocco, situata sulla collina del rione Raia, e la Chiesa del Sacro Cuore, con la sua suggestiva grotta di roccia che ospita una statuetta in pietra raffigurante la Madonna. I vicoli del paese sono anche punteggiati da affascinanti palazzi storici, che rendono l’intera visita un’esperienza unica.

2. Visitare il Santuario di San Giovanni Evangelista (ex chiesa madre)

Il Santuario di San Giovanni Evangelista merita una visita approfondita. Costruito nel 1742 con contributi finanziari, materiali e manodopera donati dai cittadini, questo luogo di culto ha subito danni significativi a seguito del terremoto del 1857. Tuttavia, l’abside originale e l’icona della Madonna sono sopravvissuti e sono stati restaurati con cura dopo il 1984.

3. Fare un’escursione alla “Sorgitoria”

Un’escursione alla Sorgitoria, una sorgente che sgorga dai Monti della Maddalena a 980 metri di altitudine, offre uno spettacolo unico. Durante il percorso, potrete ammirare le rocce calcaree che danno origine agli inghiottoi, tipici fenomeni di carsismo di questa regione. Questo luogo è perfetto per osservare la biodiversità e godersi il contatto con la natura all’aria aperta.

4. Scoprire il Palazzo dell’Acquedotto a Paterno

Il Palazzo dell’Acquedotto è una testimonianza del legame storico e naturalistico tra Paterno e l’acqua. Questo edificio storico, sede dell’Acquedotto Lucano, è caratterizzato da un caseggiato in stile razionalista e una fontana in pietra locale con bocche di leone scolpite. Questa struttura svolse un ruolo cruciale nell’efficienza della rete idrica della Basilicata, con una portata di 7300 metri cubi d’acqua al giorno, che serviva 29 centri tra le province di Potenza e Matera.

5. Gustare i formaggi locali di Paterno

I prodotti caseari locali sono una vera delizia a Paterno. Potete visitare il Caseificio Petruzzi, un’azienda a conduzione familiare che da oltre 90 anni produce formaggi genuini secondo tradizioni tramandate di generazione in generazione. Il Caseificio Coiro è un’altra eccellente opzione, noto per il caciocavallo di Coiro e la petruzzella (mozzarella filata a mano) di Petruzzi.

6. Dormire nella natura

Per un’esperienza unica, vi consigliamo di pernottare presso la Masseria Aghìa, situata a circa 4 km dal paese. Questa azienda agricola offre camere in una villa ristrutturata risalente al 1700, circondata da un parco di 12 ettari. Potrete godere di pasti preparati con prodotti locali, passeggiate lungo le rive del fiume Aggia e tanto relax nella natura circostante.

7. Passeggiare nel Parco Fluviale dell’Agri

Il Parco Fluviale dell’Agri, recentemente riqualificato, offre una piacevole passeggiata lungo le rive del fiume Agri. Il percorso ciclabile lo rende un luogo ideale per lunghe camminate e gite in bicicletta, tra una varietà di alberi come pioppi, ontani, querce e salici. Potrete anche avvistare la fauna locale e raccogliere frutti spontanei in estate.

8. Assaggiare i prodotti de Il Mulino dei Sapori

Il Mulino dei Sapori è un forno a legna tradizionale amato per il pane, la pizza e i biscotti della tradizione, tutti preparati a mano e cotti nel forno a legna. Non dimenticate di assaggiare le deliziose torte e paste fatte in casa.

9. Scoprire la natura del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese

Paterno è situato nel cuore del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese, che offre molte opportunità per il trekking, il ciclismo e l’esplorazione della natura. Potete ottenere ulteriori informazioni e guide presso la sede ufficiale dell’Ente del Parco, che si trova a Marsico Nuovo, a soli 8,8 km da Paterno.

10. Visitare una Fattoria Didattica

Molte aziende agricole locali offrono esperienze didattiche uniche. Una visita alla Fattoria Fiore vi permetterà di conoscere da vicino la vita delle stalle, partecipare a laboratori sulla trasformazione del latte in formaggi e yogurt, e scoprire la bellezza della produzione agricola locale.

Paterno è un luogo ricco di storia, bellezze naturali e tradizioni culinarie. Questi 10 punti vi aiuteranno a scoprire le meraviglie di questo affascinante borgo nel cuore della Basilicata.

Lascia un commento