Città di Lavello, una bellezza imperdibile

In questo articolo noi di Ilmioviaggioinbasilicata vi parleremo di Lavello, un piccolo paesino lucano che è diventato famosissimo per i suoi grandi campi di lavanda.

Prima di tutto bisogna dire che il borgo di Lavello ha origini molto antiche, come attesta il ritrovamento di alcuni resti di un borgo appartenente all’età del ferro. Ha avuto origine dall’insediamento cartaginese-romano di Forentum. Il nome deriva con grande probabilità dal termine latino labellum, usato per indicare un luogo di abbeveraggio per i bovini. Il paese si trova a metà strada tra la pianura pugliese e i pascoli molisani, sul tratto più salato che collega l’entroterra pugliese con la costa. Questa posizione gioca un ruolo importante nello sviluppo del villaggio.

Posizione del comune di Lavello all'interno della provincia di Potenza
Posizione del comune di Lavello all’interno della provincia di Potenza

Centro storico di Lavello: cosa vedere

Visita la città di Lavello in Basilicata, patrimonio mondiale dell’ UNESCO. Capitale della regione della Sannite. Ammira il suo centro storico, in cui ci sono fortificazioni medievali e splendidi campanili romanici.

Castello

Costruito nel 12º secolo, e ristrutturato nel 17º secolo, il castello è ora il municipio. È anche sede di un piccolo museo archeologico dove si possono vedere antichi manufatti scoperti nella regione e saperne di più sulla storia locale. L’attrazione principale del castello è la sua architettura, che presenta una torre triangolare in un angolo e un’ala a forma di L in un altro.

Il castello si può ammirare dall’esterno. Potete visitare il cortile centrale con il pozzo di pietra. Dal 1264 Alberico II si trasferì qui, si sentiva minacciato dal Papa Innocenzo IV, che voleva prendere il suo rango di capoluogo per Caserta. Una torre venne costruita nel 1266 con l’intento di difendere il castello da un assedio dei rivali. Di conseguenza queste mura crollarono due anni più tardi, non resistendo all’attacco della gente del paese. Infine la famiglia reale rimane nell’affitto di questo luogo finché non fu abbandonato.

Museo

Nel cortile del Castello (Palazzo Ducale) si trova il portone di accesso del Museo della civiltà contadina. Opera dell’architetto Giuseppe Sciotti, la Casa della Civiltà Contadina riunisce in un ambiente tutte le tecnologie. I componenti tipici delle case rurali nella zona, compresa la cucina e la stalla. Questo luogo offre un’osservazione diretta di come lavorare nella campagna. Gli attrezzi e attività a vista per il visitatore che può provare ciò che era possibile fare nel passato. Per esempio, ci sono due capre da latte che possono essere sgridate dal pubblico!

L’allestimento è ben curato ma non invasivo, trascorrere una giornata qui può essere un’esperienza unica e piacevole, soprattutto per le famiglie con bambini.

Museo Antiquarium
Museo Antiquarium

Città medievale

È possibile visitare la città medievale di Lavello. Il centro storico si chiama il Pescarello ed è un luogo molto interessante, caratterizzato da strade strette e case risalenti a diverse epoche. Una passeggiata per le strade permette di scoprire molti edifici abbandonati dai loro proprietari. Questo fornisce la cornice perfetta per servizi fotografici o racconti su luoghi sconosciuti.

Museo Civico di Lavello

Una visita al Municipio e al Museo Civico di Lavello è una tappa obbligatoria per chiunque abbia un particolare interesse per la storia sociale ed economica della zona. È situata nel palazzo Ducale. Ospita anche il consiglio comunale di Lavello, di conseguenza mostra illustra la vita socioeconomica dei contadini dei secoli passati. Questo mette in mostra i loro oggetti di uso quotidiano, mobili e strumenti agricoli tra molte altre cose. Il museo è stato recentemente ampliato per includere ulteriori sale dedicate all’abbigliamento tradizionale. Qui sono presenti anche ornamenti della vita contadina, nonché documenti amministrativi e fatti di importanza storica.

Castello
Castello di Lavello

Cucina di Lavello

La cucina di Lavello è immersa nel suo patrimonio contadino. La chef Lucia Vizzano ha progettato un menu con ingredienti locali, ricco di prodotti Slow Food e ricette del suo passato nella sua casa di famiglia Antica Cantina Forentum. Un viaggio tra carni locali e biologiche e pasta artigianale fatta in casa. Questo ristorante offre piatti come agnello alla griglia o spalla di agnello. Tutto servito con verdure, aromi ed erbe; tradizionale ragù a base di maiale, vitello, manzo o pollo mescolato con pomodori ed erbe.

Bloom Essence of Nature

A Lavello come in Provenza grazie a Bloom Essence of Nature, puoi trovare una coltivazione di lavanda internamente made in Basilicata. Savino Francesco Buldo, giovane agronomo e produttore locale, ha avuto l’idea di portare la coltivazione di questo fiore qui in Basilicata. L’ azienda coltiva e vende i propri prodotti: saponi fatti a mano, cosmetici con olio di lavanda, olio d’oliva e miele, che è famoso per i suoi molteplici benefici.

Biscottificio Fuggetta

Potete fare una sosta al Biscottificio Fuggetta per assaggiare le loro prelibatezze fatte a mano: i loro ravioli freschi e gustosi di ricotta dolce, calzoncelli di mandorle e Cioccolato. I scaldatelli e deliziosi taralli. Tutto a base di farina di grano preparati con uova, olio d’oliva e sale.

Biscottificio Fuggetta
Biscottificio Fuggetta

Casa Del Diavolo

È un’antica villa romana che serviva come stazione termale. Il suo nome deriva dalle finestre a forma di occhio. La villa è ben conservata, con le principali caratteristiche visibili e di facile accesso. Le ultime indagini archeologiche hanno dimostrato che ha subito almeno tre fasi di costruzione. I resti dell’edificio sono ben visibili.

Il tipo di villa scoperto, è un centro di antica vita romana, con terme e vari edifici agricoli. Anche se questa villa ha avuto una storia fiorente, dal primo secolo alla tarda antichità, non si sa esattamente quando è stata costruita.

Casa del Diavolo a Lavello
Casa del Diavolo

Sport

Pesca

Boten Pesca Lavello è il primo club sportivo dedicato alla pesca al lago, è nato nel 2012 grazie al suo fondatore e presidente Donato Boccone. Questa associazione di persone con la passione per la pesca ha una missione importante: fomentare, promuovere e sviluppare la pesca sportiva nella zona di Lavello.

Pallavolo

Lavello è rappresentata nel mondo della pallavolo dal neonato ASD New Volley Lavello. Questa squadra ha sostituito Lavello Volley, ex squadra che ha raggiunto come risultato la partecipazione al campionato femminile di Serie B2. Nella stagione 2015-2016 l’ASD New Volley Lavello ha partecipato ai Campionati Nazionali per Under 16 Ragazze (Girone A) e Under 14 Ragazze. Va anche sottolineato il loro impegno per le attività di mini volley.

Volo

Avio Falcone è stata fondata negli anni ’80 da Alilucane srl. È un club affiliato AeCI che promuove attivamente l’attività di volo aereo. Favorisce anche l’ aviazione da diporto e tutte le sue attività correlate: volo di sicurezza e aeronautica del turismo.

Rispondi