10 Cose da Fare e Vedere a Castelsaraceno: Guida Completa

Francesco Centorrino

Castelsaraceno

Prima di leggere questo articolo ti proponiamo alcuni articoli interessanti scelti da noi relativi alla BASILICATA e alla LUCANIA.

Se siete in cerca di un’esperienza immersi nella natura, con un tocco di adrenalina e cultura, qui troverete le cose da vedere Castelsaraceno, in provincia di Potenza. Questo affascinante borgo situato tra il Parco Nazionale del Pollino e il Parco dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese offre un mix unico di avventure emozionanti e autentici sapori locali. In questa guida dettagliata, esploreremo le 10 migliori attività da fare e luoghi da visitare a Castelsaraceno.

1. Attraversare il Ponte Tibetano

Iniziamo la nostra avventura con l’attrazione più emozionante di Castelsaraceno: il Ponte Tibetano. Questo straordinario ponte sospeso, con una lunghezza record di 586 metri e un’altezza di 80 metri, offre una vista mozzafiato sulla natura circostante. Se siete avventurosi e non soffrite di vertigini, potete attraversarlo per un’esperienza indimenticabile. Viene fornito un kit di sicurezza per garantire una passeggiata sicura e adrenalinica. Anche se decidete di non attraversarlo, ammirate comunque questa straordinaria opera ingegneristica.

2. Picnic nella Faggeta di Bosco Favino

Per una pausa pranzo immersi nella natura, dirigetevi al Bosco di Favino, una vasta faggeta ai piedi del Monte Alpi. Qui troverete circa venti piazzole attrezzate con panche, tavoli e aree barbecue. È l’ambiente perfetto per una giornata all’aria aperta circondati dalla bellezza di alberi secolari. Dopo il pasto, potete esplorare i numerosi percorsi escursionistici CAI che attraversano la faggeta.

3. Esplorare il Centro Storico

Il centro storico di Castelsaraceno, costruito nel 1031 dai Saraceni, è un gioiello da scoprire. Le stradine strette scavate nella roccia, le ripide vie tortuose, i vicoli ciechi e gli edifici medievali rendono questo borgo unico. Tra le attrazioni da non perdere ci sono la piazza principale con il Palazzo Baronale del XV secolo, la chiesa di San Rocco e la chiesa tardo-rinascimentale di Sant’Antonio.

4. Visita al Museo della Pastorizia

Il Museo della Pastorizia è un luogo unico che vi porterà alla scoperta dell’antico mondo pastorale di Castelsaraceno. La visita si sviluppa in cinque ambienti: Contesto, Saperi, Memoria, Spazio e Tempo. Qui troverete testimonianze della vita rurale, oggetti d’epoca, video sulla transumanza e un’immersione panoramica nella magica campagna lucana.

5. Partecipa alla Festa della ‘Ndenna

La Basilicata conserva antiche tradizioni legate ai riti arborei, come la festa della ‘Ndenna a Castelsaraceno. Questa festa si svolge durante le prime tre domeniche di giugno, quando viene prelevato un tronco di faggio (la ‘Ndenna) e una cima di pino dal bosco. Questi due alberi vengono “uniti” in una sorta di “matrimonio” sacro nella piazza del paese, accompagnato da canti e balli. Si tratta di un rito propiziatorio di fertilità che fonde sacro e profano, offrendo uno spettacolo unico.

6. Assapora i Sapori Locali

Una visita a Castelsaraceno non sarebbe completa senza gustare i piatti tradizionali locali. Provate la celebre rafanata, una deliziosa pasta condita con sugo di carne e rafano, cotta sotto la cenere calda del fuoco. Altrettanto imperdibile è la mannulata, una zuppa a base di castagne, fagioli e patate condita con cift, una polvere di peperone dolce secco. Troverete queste prelibatezze al ristorante Da Federico, che serve piatti autentici preparati con ingredienti naturali e genuini. Non dimenticate di assaggiare le bruschette ai funghi porcini.

7. Escursione in Quad al Belvedere di Monte Alpi

Se cercate una vista panoramica spettacolare o desiderate un’avventura fuori dagli schemi, un’escursione in quad organizzata da Sud Xtreme è l’opzione ideale. Un tour guidato di due ore vi condurrà al Belvedere del Monte Alpi, situato a 1.700 metri di altitudine. Partendo dal centro di Castelsaraceno, attraverserete gli antichi percorsi noti come itinerari della pietra, che conducono alla vetta del monte. Qui potrete ammirare paesaggi mozzafiato e i secolari Pini Loricati.

8. Degustazioni al Bistrot Lutipico

Per una serata di puro piacere gastronomico, il bistrot Lutipico è il luogo perfetto. Questo ristorante tipicamente lucano offre oltre 150 prodotti locali diversi. Tra le specialità da assaggiare c’è la ‘Nnuglia di Castelsaraceno, una salsiccia tradizionale cucinata alla griglia con un sapore unico. Lutipico organizza anche eventi focalizzati su prodotti locali e serate culinarie con i migliori chef lucani, per farvi scoprire il patrimonio enogastronomico della Basilicata.

9. Soggiorno in un B&B a Conduzione Familiare

Per vivere appieno l’atmosfera di Castelsaraceno, vi consigliamo di alloggiare in uno dei suoi accoglienti bed & breakfast a conduzione familiare. Ad esempio, il B&B Continanza, recentemente ristrutturato, offre un soggiorno tranquillo nel cuore del centro storico, vicino a tutte le principali attrazioni del paese. Un’altra opzione è il B&B Da Rosy Gallo, gestito da una padrona di casa ospitale e simpatica che offre anche lezioni private di cucina tradizionale lucana.

10. Gusta i Prodotti del Panificio Lardo

Un’esperienza imperdibile a Castelsaraceno è una visita al Panificio Lardo, amato dai locali per i suoi prodotti salati e dolci. Assaggiate il loro tortano, una ciambella croccante di pane, e provate i fazzoletti alle noci, biscotti di pasta frolla annodati a mano con un cuore di noci caramellate e zucchero a velo. Se vi trovate in città durante il periodo natalizio, non perdetevi il pandoro farcito e i cioccolatini artigianali dai mille gusti.

Ora siete pronti per esplorare Castelsaraceno in modo approfondito. Questa guida dettagliata vi ha fornito una panoramica completa delle migliori attività e dei luoghi da visitare, consentendovi di sperimentare appieno la bellezza e la cultura di questo incantevole borgo lucano. Buon viaggio!

Lascia un commento