Ripacandida: Un Viaggio Tra Arte, Natura e Tradizioni Autentiche

Francesco Centorrino

Ripacandida

Benvenuti a Ripacandida, un gioiello incastonato tra le colline del Vulture Melfese in provincia di Potenza. Si erge fiero a 620 metri di altitudine e affascina con la sua ricca storia e le tradizioni radicate nel tempo. Questo affascinante borgo, con i suoi circa 1.686 abitanti, rappresenta un’esperienza indimenticabile per chiunque desideri immergersi nell’autenticità della Basilicata. Scoprirai tesori artistici, paesaggi mozzafiato e prelibatezze enogastronomiche uniche.

1. Santuario di San Donato: Dove Storia e Spiritualità Si Fondono

Santuario di San Donato – Un luogo di rara bellezza e spiritualità, il Santuario di San Donato incanta i visitatori con le sue suggestive analogie iconografiche alla Basilica Superiore di San Francesco ad Assisi. Definita anche la “Bibbia di Ripacandida”, la chiesa ospita affreschi straordinari che narrano le storie dell’Antico e del Nuovo Testamento, regalando un’esperienza di profonda contemplazione e bellezza.

2. Giardino Storico di San Francesco: Dove la Natura Si Fa Arte

Giardino Storico di San Francesco – Un’oasi di pace e serenità, questo incantevole giardino accoglie gli ospiti con maestosi alberi secolari, tra cui un imponente pino di Aleppo di oltre 600 anni e antichi tigli, creando uno scenario di rara bellezza che invita alla contemplazione e al relax.

3. Il Fascino del Centro Storico di Ripacandida: Un Tuffo nel Passato Medievale

Il centro storico di Ripacandida, con le sue vie lastricate e i suoi edifici medievali, trasporta i visitatori in un viaggio nel tempo. Palazzi baronali, come il suggestivo Palazzo Baffari-Rossi, e la Galleria Civica d’Arte di Ripacandida, arricchiscono l’esperienza culturale di chi si avventura tra le antiche mura del borgo.

4. B&B Casato Lioy: Dove Storia e Ospitalità Si Uniscono

Il B&B Casato Lioy, ospitato in un antico palazzo nobiliare risalente al 1618, offre agli ospiti un’atmosfera unica e suggestiva. Completamente ristrutturato, conserva intatto il fascino dell’epoca, regalando un soggiorno indimenticabile immersi nella storia e nell’eleganza.

5. Masseria di Proserpina: Un Viaggio nei Sapori Autentici

La Masseria di Proserpina, autentico agriturismo a conduzione familiare, delizia i palati con le sue specialità gastronomiche, offrendo l’opportunità di assaporare i sapori genuini della tradizione lucana. Dai formaggi locali ai dolci caserecci, ogni piatto racconta la storia e le tradizioni di questa terra.

6. Oro dei Fiori: Il Miele di Ripacandida

L’Apicoltura Rondinella, con la sua linea Oro dei Fiori, porta sulla tavola dei visitatori il profumo e il sapore unico del miele di Ripacandida. Prodotti in un ambiente naturale e incontaminato, i mieli biologici rappresentano un’autentica prelibatezza da gustare e apprezzare.

7. Honey Spa: Benessere e Relax Con il Miele

La Honey Spa, situata nel laboratorio dell’Apicoltura Rondinella, offre trattamenti innovativi e rigeneranti a base di miele, regalando ai visitatori un’esperienza di relax e benessere unica nel suo genere. Dalle sauna alle inalazioni, fino ai massaggi con unguenti al miele, ogni trattamento è pensato per rigenerare corpo e mente.

8. Cantina Lucana: Il Gusto dell’Aglianico del Vulture

Le rinomate cantine di Ripacandida, come la Cantina del Notaio e la Cantina Lucana, invitano i visitatori a scoprire il gusto avvolgente dell’Aglianico del Vulture Doc. Vini pregiati, frutto di una tradizione secolare, che raccontano la passione e l’impegno di chi dedica la propria vita alla produzione di eccellenze enologiche.

9. Bosco Comunale: Dove Natura e Storia Si Intrecciano a Ripacandida

Il bosco comunale di Ripacandida, testimone della vita contadina e della tradizione pastorale del territorio, offre agli amanti della natura e delle passeggiate un’esperienza unica tra querce secolari e antichi abbeveratoi, immergendoli nella bellezza selvaggia e incontaminata della Basilicata.

10. Festa di San Donato: Una Celebrazione di Tradizione e Devozione

Ogni anno, il 5, 6 e 7 agosto, Ripacandida si veste a festa per celebrare il suo patrono, San Donato V.M. Una tradizione secolare che unisce la comunità in momenti di preghiera, processioni e festeggiamenti, offrendo ai visitatori l’opportunità di immergersi nelle antiche tradizioni e nella calorosa ospitalità lucana.

In conclusione, Ripacandida si rivela una destinazione imperdibile per chiunque desideri vivere un’esperienza autentica e indimenticabile, tra arte, natura e tradizioni radicate nel cuore della Basilicata. Un viaggio che lascia un segno nel cuore e nella memoria di chi ha la fortuna di scoprire questo tesoro nascosto tra le colline del Vulture Melfese.

Lascia un commento