Cosa vedere a Messina, la città dello stretto

Francesco Centorrino

Cosa vedere a Messina

Prima di leggere questo articolo ti proponiamo alcuni articoli interessanti scelti da noi relativi alla BASILICATA e alla LUCANIA.

Cosa vedere a Messina: una guida completa

Messina, situata nella regione siciliana, è una città affascinante che offre una ricca combinazione di storia, cultura e bellezze naturali. Se stai pianificando una visita a Messina, sei fortunato! Questa guida su cosa vedere a Messina ti condurrà attraverso i luoghi più importanti da visitare, i piatti tradizionali da assaggiare, le feste e le tradizioni locali, la storia affascinante della città, alcune curiosità interessanti e i migliori periodi per visitare questa destinazione mozzafiato.

Cosa vedere a Messina
Messina

Cosa vedere A messina?

Messina, con la sua posizione privilegiata sullo Stretto di Messina, è la terza città più grande della Sicilia e un importante punto di accesso all’isola. Fondata dai Greci nel VIII secolo a.C., la città ha subito diverse dominazioni nel corso dei secoli, lasciando una ricca eredità culturale. Oggi, Messina è una città moderna che si affaccia sul mare, ma è ancora possibile ammirare i segni del suo glorioso passato.

Cosa vedere

Il Duomo di Messina

Uno dei principali punti di interesse di Messina è il Duomo. Questo maestoso edificio religioso, dedicato a Santa Maria Assunta, è un vero capolavoro dell’architettura normanna. All’interno del Duomo, potrai ammirare affreschi e mosaici che risalgono al XII secolo, così come l’orologio astronomico più grande del mondo.

La Fontana di Orione

Un’altra attrazione imperdibile è la Fontana di Orione, situata nella piazza principale di Messina, Piazza del Duomo. Questa fontana del XVI secolo rappresenta il dio greco Orione, circondato da diverse statue e simboli mitologici. È un luogo ideale per fare una breve pausa e ammirare il panorama circostante.

Il Museo Regionale di Messina

Per immergerti nella storia e nell’arte di Messina, visita il Museo Regionale. Questo museo ospita una vasta collezione di reperti archeologici, opere d’arte e manufatti risalenti all’antica Grecia e Roma. Potrai ammirare preziosi mosaici, sculture e dipinti che testimoniano la ricchezza culturale della regione.

La Riserva Naturale Capo Peloro

Se sei amante della natura, non puoi perdere una visita alla Riserva Naturale Orientata Capo Peloro. Situata all’estremità nord-orientale di Messina, questa riserva offre paesaggi mozzafiato e una varietà di flora e fauna uniche. Potrai fare escursioni lungo sentieri panoramici, ammirare spiagge incontaminate e osservare uccelli migratori.

Il duomo di Messina e la fontana di Orione

Cosa mangiare

La cucina di Messina è rinomata per la sua varietà e autenticità. Ecco alcuni piatti tradizionali che devi assolutamente provare durante la tua visita:

  1. Arancini: sfere di riso ripiene di ragù, formaggio o altri ingredienti, impanate e fritte.
  2. Pasta alla Norma: pasta condita con pomodoro, melanzane fritte, ricotta salata e basilico fresco.
  3. Granita e brioche: una colazione tipica messinese, composta da una fresca granita al limone o mandorla e una soffice brioche da intingere.
  4. Pesce spada alla ghiotta: uno dei piatti di pesce più rinomati della regione, preparato con pesce spada, pomodori, capperi, olive e spezie.

Feste e tradizioni

Messina è una città ricca di tradizioni religiose e feste che attirano visitatori da tutto il mondo. Ecco alcune delle feste più importanti:

La Processione dei Vara: ogni 15 agosto, in occasione dell’Assunzione di Maria, una grande processione si snoda per le strade di Messina. Durante l’evento, un’enorme vara decorata viene portata in spalla dai fedeli lungo un percorso di diverse miglia.

Storia

La storia di Messina è ricca e complessa, con diverse dominazioni che hanno lasciato un’impronta indelebile sulla città. Fondata dai Greci, Messina è stata successivamente occupata dai Romani, dai Bizantini, dai Normanni, dagli Aragonesi e da altre potenze europee.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Messina subì gravi danni a causa dei bombardamenti, ma la città fu successivamente ricostruita e tornò a splendere nella sua antica gloria.

Curiosità

Ecco alcune curiosità interessanti su Messina:

  • Il Passaggio di Goethe: Nel 1787, il celebre scrittore Johann Wolfgang von Goethe attraversò lo Stretto di Messina, descrivendo l’esperienza in una delle sue opere.
  • L’Orologio Astronomico: L’orologio astronomico presente nel Duomo di Messina è stato costruito nel 1933 ed è il più grande al mondo. Mostra non solo l’ora, ma anche informazioni astronomiche come la posizione dei pianeti.

Quando visitare

La primavera (aprile-maggio) e l’autunno (settembre-ottobre) sono i periodi migliori per visitare Messina. Durante questi mesi, le temperature sono moderate e si evitano le affollate ondate di turisti.

Inoltre, potrai goderti il clima piacevole e partecipare alle festività locali.

Quando non visitare

Da evitare sono i mesi di luglio e agosto, quando le temperature possono diventare molto elevate e la città è affollata di turisti. Inoltre, a causa delle festività estive, alcuni negozi e ristoranti potrebbero essere chiusi.

Conclusione

Messina è una destinazione affascinante che offre una combinazione unica di storia, cultura, cucina e bellezze naturali. Con la sua ricca eredità storica, le feste tradizionali e i piatti deliziosi, questa città siciliana ha molto da offrire ai suoi visitatori. Speriamo che questa guida ti abbia dato un’idea di cosa vedere e fare durante la tua visita a Messina. Non vediamo l’ora di darti il benvenuto in questa splendida città! Buon viaggio!

Fonti:

Lascia un commento